Presentazione

sciarraLa ricerca del gusto è un po’ come la musica: è un linguaggio capace di unire in maniera armonica l’esperienza del passato (in Italia molto legata alla cultura contadina) con la ricerca del gusto attuale. Proprio da questo parte la mia ricerca: la raffinatezza di Bartolomeo Scappi, il cinquecentesco cuoco segreto dei Papi, l’esuberanza dei sapori e dei colori alla corte del Re Sole sono stati il punto di partenza per reinterpretare in chiave più moderna ricette in grado di stupire anche ai giorni nostri. Ne nascono gusti come la crema allo zafferano e noci, il fiordilatte al finocchio selvatico, la noce moscata alla prugna.

Gli abbinamenti sono concepiti in modo che il gusto di base trovi la sua massima espressione tramite l’unione di un altro ingrediente che ne esalti al meglio il carattere e lo elevi al di fuori della consuetudine. Ne nascono binomi originali che, grazie alla passione e all’utilizzo di ingredienti di prima qualità, sono in grado di soddisfare appieno i palati più raffinati. D’altra parte, la parola “Gourmandise” indica proprio la golosità legata al buon gusto e al coinvolgimento dei sensi.